Perche la Diagnosi?

Arnold Ehret

di Arnold Ehret

Arnold EhretI profani e anche molti esperti di dietetica ad eccezione di me stesso, credono che la diagnosi non sia necessaria. Ti chiederai, dato che c’è un unica malattia, perché fare una diagnosi? Se tutte le malattie derivano dal putridume dei cibi non digeriti e non eliminati, dal muco, dall’acido urico, dalle tossine, dai farmaci, ecc., perché fare una diagnosi?

Ora impareremo perché le diete a base di frutta e il digiuno abbiano prodotto dei risultati tanto incerti, dato che sono stati malcompresi e usati in modo improprio a causa della credenza che la regola generale di questa cura fosse valida per chiunque e in qualunque caso. Niente è più lontano dalla verità! Nessun’altra cura richiede così tanta specializzazione individuale e continui cambiamenti per adattarsi alle reazioni del paziente. Questa è la ragione per cui molti che tentano di applicare questi metodi senza conoscenza e consigli adeguati, spesso hanno gravi conseguenze.

Digiuno Indiscriminato

McFadden e molti altri, per esempio, consigliano il digiuno come se fosse applicabile in ogni caso. Nel corso della mia esperienza, osservando migliaia di casi ho imparato che niente richiede un’applicazione differente e individuale quanto il digiuno e la dieta senza muco. Su due pazienti, uno potrebbe effettuare un completo recupero dopo un digiuno di due o tre settimane, mentre l’altro potrebbe morire con lo stesso trattamento! Questo è il motivo per cui una diagnosi individuale delle condizioni generali e dei problemi di salute è così importante.

Metodo di Diagnosi Generale

La mia diagnosi determina i punti seguenti:

  1. La gravità relativa dell’ostruzione nell’organismo.
  2. Se è maggiore la presenza di muco o di tossine.
  3. Se è presente del pus nell’organismo, che quantità e tipo di farmaci sono stati assunti.
  4. Se un tessuto o organo interno è in fase di decomposizione.
  5. Di quanto è diminuita la vitalità.

Tramite l’esperienza e l’osservazione imparerai anche che l’apparenza generale e in particolare il viso del paziente indicheranno in maggior o minor misura le condizioni interne.

La Diagnosi medica

Le diagnosi mediche non danno alcuna reale comprensione del soggetto, sebbene i medici pensino che siano più importanti della cura. Si tratta di una serie di referti e sintomi e una combinazione di osservazioni attraverso le quali vengono identificate migliaia di differenti malattie. Caratteristica delle diagnosi mediche prive di alcun reale significato è la ricorrente dichiarazione di molti pazienti: “I medici non sono riusciti a scoprire che cosa ho.” Il nome della malattia non ci interessa affatto. Un uomo con la gotta, uno con una indigestione, uno con il morbo di Bright possono iniziare a curarsi con gli stessi consigli. Digiunare e per quanto tempo, per esempio, non dipende dal nome della malattia, ma dalle condizioni del paziente e da quanto è diminuita la sua vitalità.

Concetti della Naturopatia

La Naturopatia è un avanzamento nella direzione della dimostrazione che la malattia ha a che fare con la costituzione del corpo. Tuttavia non chiarisce sufficientemente quale sia la sorgente, la natura e la composizione delle “sostanze estranee” che sono l’identità fondamentale di ogni malattia. Il Dott. Lahamann diceva: “Ogni malattia è causata da acido carbonico e gas”. Ma non definiva la sua origine nella sostanza del cibo non eliminato e decomposto: muco in un continuo stato di fermentazione.

Il Dott. Jaeger diceva: “La malattia è fetore.” La Natura fornisce una diagnosi per mezzo del cattivo odore, che indica di quanto è avanzata la decomposizione interna. Il Dott. High, inglese, il fondatore della “Dieta anti-acido urico” basa il suo concetto di diagnosi generale sul presupposto che la maggior parte delle malattie è causata dall’acido urico, certamente un fattore importante in materia di malattia, insieme al muco. La Naturopatia dà considerevole importanza ed enfasi alla diagnosi basata sui sintomi invece di riconoscere che esiste una sola ed unica malattia che manifesta tutti i differenti sintomi.

La Diagnosi dell’urina

Molti medici considerano questo tipo di diagnosi molto importante, ma è fondamentalmente malcompresa. Dopo il tratto digestivo, il dotto urinario è l’altro principale tratto di eliminazione.

Non appena si diminuisce la quantità di cibo consumata, si digiuna un poco o si inizia a seguire la dieta naturale, compaiono materiali di rifiuto, muco, veleni, acido urico, fosfati, ecc. nell’urina e l’analisi di questa urina è allarmante. Allo stesso modo ciò succede nel maggior numero dei casi ogniqualvolta ci si ammala. Tutti si allarmano osservando questi sforzi del corpo che tenta di liberarsi dei materiali di rifiuto – cosa che in realtà costituisce il processo di guarigione.

Se nell’urina viene trovato dello zucchero o albumina, il caso viene considerato “molto serio” e viene diagnosticato rispettivamente il “Diabete” o il “Morbo di Bright”. Nel primo caso, il paziente sotto il trattamento soffre per la carenza di zucchero, causata da una dieta priva di zuccheri o di precursori dello zucchero. Nel secondo caso il paziente peggiora per il forzato “rimpiazzo di albumina” per mezzo di eccessiva assunzione di cibi ricchi di albumina.

Qualsiasi cosa il corpo elimini sono sostanze di rifiuto, putride, morte… e indica semplicemente che il paziente è in uno stato avanzato di sporcizia interna, che sta già causando una alterazione di organi interni e un rapido imputridimento del cibo consumato. Questi casi, come la tubercolosi, devono essere trattati con molta cura e MOLTO LENTAMENTE.

(Estratto dal libro “Il sistema di guarigione della dieta senza muco”.) –  www.arnoldehret.it

Negli articoli o nelle colonne laterali del sito inserisco link a prodotti pertinenti che se acquisti le società alle quali sono affiliato incluso Amazon mi riconoscono una piccola percentuale. Consideralo un compenso meritato per il tempo impiegato per gli articoli che pubblico che molti utenti ritengono utili.

Comments are closed.

Pin It on Pinterest